"Jennifer in paradise", storia della prima foto ritoccata con Photoshop




Le spiagge di Bora Bora rappresentano la meta ideale per ogni vacanza, soprattutto dopo un lungo periodo di estenuante lavoro. Ed anche John Knoll e la sua fidanzata Jennifer decisero di trascorrere qualche giorno di relax nella splendida isola della Polinesia Francese. Ma chi sono Jhon e Jennifer e, sopratutto, che c'entrano con il nostro quesito? Andiamo a rivelare la storia.

Siamo nel 1987 e la coppia era impiegata presso la Industrial Light & Magic, la società di effetti speciali fondata da George Lucas nel 1975 per creare gli effetti di The Wars - Episodio IV.  Nessuno poteva immaginare che una delle foto che Jhon aveva scattato alla ragazza nella destinazione esotica, sarebbe diventata una vera icona nella storia del software. Perché proprio "Jennifer in Paradiso" è stata la prima immagine elaborata con Photoshop. Ma vediamo come andarono le cose.

Poco dopo il ritorno dalla rilassante vacanza, John venne a sapere che suo fratello Thomas, candidato al dottorato in informatica presso l'Università del Michigan, stava scrivendo un programma per computer Macintosh per la manipolazione di immagini digitali, anche se questo tipo di file era ancora poco diffuso.

John si rese subito conto della potenzialità di un simile software, ed iniziò a collaborare con il fratello per completare ed espandere le sue capacità. Quando finirono il lavoro, Thomas lo battezzò ImagePro, ma, poichè quel nome era stato già registrato, lo sostituì con Photoshop.

John si occupò della parte commerciale. Si recò a Silicon Valley per una serie di incontri con i funzionari di Apple e Adobe per presentare il software. Per la dimostrazione, l'unica immagine digitale che aveva a disposizione era quella della sua ragazza sulla spiaggia di Bora Bora, e così la usò per mostrare quello che il potente programma di fotoritocco era in grado di fare. Fu un successo immediato. Photoshop lasciò tutto il mondo a bocca aperta, e Adobe decise di acquistare la licenza per distribuirlo. Il resto è storia...
Condividi su Google Plus

Di Valeria Martalò

    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti :

Posta un commento